Togliere gli aggiornmenti automatici su Firefox..

Salve a tutti i lettori/rici,

ecco la procedura per disabilitare gli aggiornamenti nel free browser web, sviluppato da Mozilla, Firefox.

Solitamente è sempre una buona cosa lasciare gli aggiornamenti abilitati, ci possono però essere certe situazioni dove l’intenzione sia di disabilitarli (o viceversa, abilitarli).

Per disabilitare\abilitare gli aggiornamenti automatici di Firefox bisogna:
1. Aprire Mozilla Firefox.
2. Strumenti.
3. Opzioni.
4. Avanzate.
5. Selezionare la scheda “Aggiornamenti”.
6. Se volete disabilitare gli aggiornamenti dovete togliere (dovete metterlo se invece volete abilitarlo) il segno di spunta da “Firefox”, “Componenti aggiuntivi” e “Motori di ricerca”.
In alternativa si possono lasciare i 3 segni di spunta indicati nel punto 6. e mettere un pallino sulla voce “Chiedi ogni volta che cosa fare”. In questo modo decidete voi ogni volta se installare o meno gli aggiornamenti esi può scaricare gratuitamente a questo indirizzo.

Lo STAFF

2012 Copyright

Annunci

Togliere gli aggiornmenti automatici su Firefox..

Salve a tutti i lettori/rici,

ecco la procedura per disabilitare gli aggiornamenti nel free browser web, sviluppato da Mozilla, Firefox.

Solitamente è sempre una buona cosa lasciare gli aggiornamenti abilitati, ci possono però essere certe situazioni dove l’intenzione sia di disabilitarli (o viceversa, abilitarli).

Per disabilitare\abilitare gli aggiornamenti automatici di Firefox bisogna:
1. Aprire Mozilla Firefox.
2. Strumenti.
3. Opzioni.
4. Avanzate.
5. Selezionare la scheda “Aggiornamenti”.
6. Se volete disabilitare gli aggiornamenti dovete togliere (dovete metterlo se invece volete abilitarlo) il segno di spunta da “Firefox”, “Componenti aggiuntivi” e “Motori di ricerca”.
In alternativa si possono lasciare i 3 segni di spunta indicati nel punto 6. e mettere un pallino sulla voce “Chiedi ogni volta che cosa fare”. In questo modo decidete voi ogni volta se installare o meno gli aggiornamenti esi può scaricare gratuitamente a questo indirizzo.

Lo STAFF

2012 Copyright

Situazione meteo e delle strade in tempo reale con Twitter

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,gran parte dell’Italia è coperta dalla neve, con problemi annessi e connessi per quello che riguarda i trasporti e non solo.

Prima di partire per un viaggio in macchina potete “sfruttare” Twitter per sapere in tempo reale la situazione delle strade in Italia, grazie alla segnalazione fatta in tempo reale dagli utenti “volontari” a dare questo tipo di servizio.

Per utilizzare questo servizio non c’è bisogno di creare un account Twitter (poi se lo avete tanto meglio…), dovete fare così:

1) Visita la pagina ricerca di Twitter.

2) Scrivi nel campo ricerca “Meteo NomeProvincia”(es. Meteo Vicenza) e clicca su “Ricerca”.

3) Vedrai cosa stanno scrivendo in tempo reale gli utenti di Twitter su quanto hai ricercato(per avere maggiori risultati, clicca su “tutto” che è di fianco alla voce “top”).

Semplice non credete? Se anche voi volete segnalare la situazione registratevi su Twitter e iniziate a scrivere…

Questo invece è il link per vedere su Twitter le segnalazioni sul meteo in tempo reale(in questo caso in tutta Italia), la comodità in questo caso è che vi basta cliccare sul link e sapete la situazione come è!

Utilizzi pcAnywhere? Presta attenzione

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,
oggi mi rivolgo a tutte le persone che utilizzano pcAnywhere.

Per chi non lo sapesse, pcAnywhere è una soluzione software di Symantec che consente di collegarsi in remoto ad altri computer, evitando quindi di doversi spostare fisicamente da un PC all’altro.

In seguito ad un accesso non autorizzato (nel lontano 2006…) sui server di Symantec (forse da parte di Anonymous) è sorto un importante problema di sicurezza.

Cosa raccomanda attualmente Symantec, la produttrice del software?
Utilizzare esclusivamente pcAnywhere 12.5 con tutti gli aggiornamenti installati(per installare gli aggiornamenti avviate LiveUpdate oppure all’interno di pcAnywhere cliccando su Help –> LiveUpdate).

Se utilizzate una versione più vecchia di pcAnywhere oppure non sono applicabili le patch, si è a rischio di vulnerabilità e da attacchi dall’esterno (e quindi che malintenzionati possano vedere i vostri dati e fare “danno” nei vostri computer).

Navigare senza lasciare tracce con il proprio smartphone

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,
molto spesso mi capita di leggere richieste inerenti alla navigazione segreta.

Oggi vi segnalo un paio di browser (entrambi gratuiti) per smartphone Android, iPhone e iPad che vi consentono di navigare in maniera segreta, senza pertanto lasciare tracce.
Per quello che riguarda Android vi consiglio “Navigazione Privata” di Visvanoid.
Con quest’applicazione potete navigare in maniera segreta, tutte le pagine visitate saranno nascoste e nessuno saprà cosa avete visitato, in quanto per utilizzare questo browser dovete inserire prima una password, a vostra scelta. Supporta la possibilità di vedere i video online in streaming e non compare l’applicazione tra quelle recenti utilizzate.
Navigazione Privata per Android è gratuito e lo potete scaricare a questo indirizzo.
Per quello che riguarda iPhone e iPad vi consiglio “Full Screen Navigazione privata”, è un browser completamente gratuito con un’interfaccia simile a quella di Safari, senza barre pubblicitarie.
Appena uscite dall’applicazione la cronologia, i cookies e i segnalibri vengono completamente cancellati, in modo che nessuno saprà cosa avete visitato.
Full Screen Navigazione Privata per iPhone e iPad è gratuito e lo trovi a questo indirizzo.

Ogni 60 secondi accade:..

Ogni 60 secondi…
– Avvengono più di 690.000 ricerche su Google, più o meno come il numero di volumi presenti alla Biblioteca Angelo Mai di Bergamo.
– Oltre 6.500 immagini caricate su Flickr, come il numero di studenti del West Thames College di Londra.
– 695.000 nuovi aggiornamenti di stato su Facebook, per ogni aggiornamento vi è un soldato della Corea del Sud.
– 70 nuovi domini registrati come i battiti cardiaci medi di una persona.
– 168.000.000 mail inviate. Se ogni mail ci portasse indietro di un anno torneremmo a vedere il Dashanpusaurus dongi, un dinosauro erbivoro vissuto nel Giurassico.
– 98.000 tweets inviati su Twitter, uno per ogni modello di Lancia Appia prodotta(tra il 1953 e il 1963).
– 13.000 download di applicazioni per iPhone. Lo stesso numero di oggetti nel cielo presenti nell’applicazione KStars, un programma gratuito di simulazione astronomica.
– Il browser Firefox viene scaricato 1.700 volte,  se ogni volta salissimo di un metro, raggiungeremmo l’altezza del Monte Roccandagia, sulle Alpi Apuane in provincia di Lucca.
– Oltre 370.000 minuti di chiamate vocali su Skype, come il numero di frigoriferi in Italia nel 1957.
– Vengono create 40 nuove domande su Yahoo Answer, una domanda per ogni carta di un mazzo da gioco italiano.

Facebook: l’inganno del cambio di colore del profilo..

Ciao a tutti cari lettori e lettrici,
oggi vi scrivo per mettervi in guardia da una truffa che sta circolando su Facebook e che è stata segnalata dal blog NakedSecurity della nota società di sicurezza Sophos (da cui è tratta l’immagine).
In questi ultimi giorni si sta diffondendo su Facebook un messaggio con scritto:
Switch to Pink\Red\Black Facebook (Limited Time!)
“Say goodbye to the boring blue profile and say hello to the new pink\red profile”
Passa a Facebook Rosa\Rosso\Nero (tempo limitato)
“Dì addio al noioso profilo blu e saluta il nuovo profilo rosa\rosso”
Se cliccate su uno di questi link si apre una finestra che vi chiede di condividere questo link con tutti i vostri amici online(quindi già questo dovrebbe farvi storcere il naso…).
Una seconda finestra vi chiederà di scrivere un commento positivo riguardo il cambiamento di colore di Facebook (in realtà le finestre di Facebook sono ancora blu e lo saranno anche dopo, però facendo così gli amici leggeranno il vostro commento e saranno ancora più invogliati a provarlo).
Al termine di tutta questa procedura si viene indirizzati ad una finestra pop-up di un sondaggio online, e nel frattempo chi ha creato queste cose potrà accedere ad alcuni vostri dati personali che avete pubblicato su Facebook.
Quindi non cadete in questi tranelli, se vi arriva un messaggio del genere, eliminatelo senza pensarci.